Seleziona una pagina

È migliore il polline fresco o il polline secco? 
Come si raccoglie il polline? Che sapore ha? Come si conserva?
Quando si avvicina la primavera, ci si sente debilitati, senza forze e il polline è richiesto.
Il polline viene raccolto dalle api quando queste si posano sul fiore per bottinare. Le api poi si pettinano con le zampe e mettono le palline di polline sulle zampe per trasportarlo in volo.

Come fa l’apicoltore a raccogliere il polline? Si posiziona uno strumento “raccogli-polline” all’entrata dell’arnia in questo modo, quando l’ape vi passa attraverso, il polline viene raccolto nella vaschetta sottostante.
Per essere conservato il polline viene essiccato nel forno così da eliminare l’umidità, così facendo il polline diventa polline secco.
Se invece il polline fresco viene solo pulito dalle impurità e conservato in congelatore, allora si mangerà poi polline fresco integrale.
Polline fresco o polline secco qual è la differenza? 
La differenza sta nella conservazione, nella consistenza e nel gusto.
Il processo di essiccazione fa perdere alcune delle sue proprietà, il polline secco risulta più “duro” e il gusto è meno deciso.
Il polline fresco è integro, non perde alcuna caratteristica, ha una consistenza morbida e ha un sapore particolare di prato e fiori.
Il polline di fiori ha colori diversi in base al fiore in cui viene raccolto e non è apprezzato da tutti, quindi per renderlo più appetibile lo uniamo al miele secondo la nostra ricetta originale (ma parleremo un’altra volta dei nostri composti di miele e polline oppure miele e pappa reale).
Polline fresco o polline secco sta a voi la scelta!
Per motivi di conservazione non ci è possibile spedire il polline fresco mentre non abbiamo alcuna restrizione a inviare polline secco raccolto nelle zone di Padova, Colli Euganei e Venezia in tutta Italia.

×

Contattaci per qualsiasi informazione sui nostri prodotti.

× Hai bisogno di aiuto?